Studio del Rifrattometro

Studio del Rifrattometro

Informazione generale

Che cos'è?: questo piccolo e pratico equipaggiamento mette alla prova la capacità di una gemma di rallentare o piegare la luce. La quantità di rallentamento che fa a un raggio di luce è chiamata indice di rifrazione, che è un numero assegnato a una scala che vedremo tra un minuto. E mentre alcuni gemmologi pensano che un rifrattometro sia usato solo per l'identificazione delle pietre preziose, la verità è che molto prima che fosse usato per l'identificazione delle pietre preziose, il rifrattometro era usato per impostare prescrizioni sugli occhiali e (prepararsi per questo) per dire quando l'uva sono pronte per essere raccolte per fare il vino…in base all'indice di rifrazione del mosto d'uva. Per i nostri scopi lavoreremo con l'idea delle pietre preziose... anche se conosco molti gemmologi che lavorano da soli per testare molto vino. Ma basta... allo studio del rifrattometro.

Come funziona?: Il rifrattometro funziona mediante l'uso di un semicilindro di vetro all'interno che ha una superficie piana che si estende nel corpo del rifrattometro come mostrato sopra. Quando la luce viene introdotta nella parte posteriore dell'unità, viaggia attraverso l'emicilindro di vetro e fino alla pietra preziosa, dove la pietra è in contatto ottico con il vetro mediante l'uso di un liquido indice di rifrazione. Questo liquido trattiene l'aria tra la pietra e l'emicilindro di vetro e consente alla luce di viaggiare alla stessa velocità attraverso il vetro, viene rifratta dalla gemma e quindi torna attraverso l'emicilindro di vetro alla lente di osservazione. La quantità di rallentamento o flessione della luce che la gemma fa al raggio di luce, provoca un'area chiara e scura unita da una sottile linea verde come mostrato di seguito. Questa linea verde è la lettura dell'indice di rifrazione della pietra preziosa.

Come lo uso per ottenere un indice di rifrazione? È necessario prestare attenzione quando si posiziona una pietra preziosa sul semicilindro di vetro perché il vetro è molto morbido e si graffia facilmente. Una volta graffiato è molto difficile farlo riparare. Ecco il metodo che dovresti usare:

Avvertimento!: Il liquido con indice di rifrazione utilizzato in un rifrattometro è altamente tossico e non deve essere utilizzato in una stanza chiusa. Il liquido deve essere lavato via immediatamente se viene a contatto con la pelle.

Una volta posizionata la pietra... sposta la tua fonte di luce, come una penna a penna... sul retro del rifrattometro e focalizza il raggio all'interno della parte posteriore finché non riesci a vedere la luce all'interno dell'obiettivo. Segui questi passi: