Studio del Polariscopio

Studio del Polariscopio

Informazione generale

Che cos'è?: Un polariscopio è uno strumento gemmologico che verifica che una gemma sia a doppia o singola rifrazione e ci permetterà di trovare i vari assi cristallini della pietra. Da dove prende il nome: Polar-scope. Un cannocchiale per vedere i poli o l'asse della pietra. Ora, se ricordi la sezione sul dicroscopio, l'uso della luce polarizzata piana ci consente di vedere i diversi colori della luce trasmessa da una pietra preziosa. Il polariscopio, tuttavia, ci consente di vedere effettivamente il percorso che quei raggi stanno facendo attraverso la pietra. Sapendo che la pietra è a doppia rifrazione, possiamo utilizzare la figura di interferenza ottica per trovare effettivamente le varie direzioni ottiche che la luce sta viaggiando attraverso la pietra, e quindi effettuare identificazioni basate su queste informazioni.

Chiariamo questo concetto. Come abbiamo scoperto con il dicroscopio, le pietre preziose a rifrazione singola non rompono il raggio di luce in vari colori. Significa che un raggio entra e un raggio esce. Ci sono relativamente poche pietre preziose che sono singole rifrangenti e l'identificazione di quelle pietre è abbastanza facile a causa della loro rarità. Tuttavia, ci sono molte pietre preziose a doppia rifrazione. Alcuni rompono un raggio di luce in due raggi... come rubino, zaffiro e smeraldo... mentre altri rompono un raggio di luce in tre fasci separati... come tanzanite e andalusite. Quello che fa il polariscopio è permetterci di vedere le diverse direzioni in cui la luce viaggia attraverso la pietra. Come? Consentendoci di vedere la figura di interferenza ottica creata dal raggio di luce mentre viaggia attraverso la pietra.

È davvero un momento decisivo nella vita di ogni gemmologo quando è in grado di trovare e identificare per la prima volta la sua prima figura di interferenza ottica. La prima volta che vedrai effettivamente un occhio di bue al quarzo, ti siederai (se sei come me) sulla sedia per un minuto e contemplerai la meraviglia non solo di vedere questa figura, ma di renderti conto che quello che stai vedendo è il percorso di un fascio di luce attraverso una pietra preziosa. Questo è un evento davvero meraviglioso... anche se alcuni dei veterani sono troppo lontani dal proprio evento per essere ricordati. Ricordo... ed è stato 28 anni fa che ho trovato la mia prima figura di interferenza uniassiale. Certo, non ha rivali vedere mio figlio prendere il suo primo respiro... ma è stato comunque un evento sbalorditivo.

C'è un sacco di gemmologia tecnica che non abbiamo spazio per coprire qui per quanto riguarda il polariscopio e cosa ti sta effettivamente dicendo. Ma se prendi qualche minuto e impari cosa sta dicendo, forse più tardi potremo dedicare più tempo e capire perché lo sta dicendo. Ma per ora, scopri cosa del polariscopio, ti permetterà di effettuare identificazioni di pietre preziose fin dai primi tempi del tuo studio. E riprenderemo il perché nelle note del corso della Scuola Internazionale di Gemmologia. Ma per ora, impariamo le parti del polariscopio:

Perché funziona:

Come affermato sopra, il polariscopio funziona trasmettendo luce polarizzata piana in una pietra preziosa. Quando si girano entrambe le lastre polaroid nella posizione scura, una singola gemma rifrangente non cambierà il percorso di quella luce e la pietra rimarrà scura in tutte le posizioni. Con le pietre a doppia rifrazione, invece, la pietra cambierà effettivamente il percorso della luce, cambiando così la direzione dell'onda di luce, e creerà un piano di luce che non è più polarizzato. È questo raggio di luce che ha cambiato direzione di marcia e fa sì che la pietra diventi da chiara a scura mentre la ruoti tra le lastre polaroid. Ecco come funziona il polariscopio. Ma aspetta... fa di più. Con l'uso di un conoscopio puoi effettivamente vedere quel raggio di luce mentre viaggia attraverso la pietra in quella che abbiamo indicato sopra come una figura di interferenza ottica. Il conoscopio è una semplice sfera di vetro che non ha sollecitazioni interne per fornire false letture della deformazione, come mostrato con l'ambra sotto. Con il conoscopio, e alcune persone possono fare la stessa cosa con una lente 10x, puoi effettivamente vedere la figura dell'interferenza ottica, che ti dirà se una pietra è uniassiale o biassiale.